Modelli di tratteggio con linee tratteggiate

Per definire modelli di linee tratteggiate, aggiungere alla fine dell'elemento di definizione della linea elementi aventi la lunghezza delle lineette.

Per definire modelli di linee tratteggiate, aggiungere alla fine dell'elemento di definizione della linea elementi aventi la lunghezza delle lineette. Ogni elemento di definizione della lunghezza della lineetta specifica la lunghezza di un segmento che compone la linea. Se la lunghezza è positiva, verrà disegnato un segmento ottenuto con la condizione di penna abbassata. Se invece la lunghezza è negativa, il segmento viene ottenuto con la condizione di penna sollevata, di conseguenza non verrà disegnato. Il modello inizia in corrispondenza del punto di origine con il primo segmento e scorre tra i vari segmenti con direzione circolare. Una lunghezza di lineetta uguale a zero comporta il tracciamento di un punto. Per ogni linea del modello è possibile specificare sino a 6 lunghezze di lineetta.

Il modello di tratteggio ANSI33, visualizzato nella scheda contestuale Tratteggio della barra multifunzione oppure nella finestra di dialogo Tratteggio e sfumatura, ha un aspetto simile al seguente:

e viene definito come segue:

*ANSI33, ANSI Bronzo, Ottone, Rame
45, .176776695,0, 0,.25, .125,-.0625 

Ad esempio, per modificare un modello di linee a 45 gradi per disegnare linee tratteggiate con lunghezza di lineetta di 0,5 unità e spaziatura tra le lineette di 0,5 unità, la definizione della linea è

*LINEETTA45, Linee tratteggiate a 45 gradi
45, 0,0, 0,.5, .5,-.5 

Questa è uguale al modello a 45° illustrato in Introduzione alle definizioni di modelli di tratteggio ma con una specifica di linee tratteggiate aggiunta alla fine. La lunghezza della lineetta tracciata con la penna abbassata è di 0.5 unità di disegno, pari a quella elaborata con la penna alzata, e questo consente di raggiungere gli obiettivi prefissati. Se si desiderava disegnare una lineetta lunga 0,5 unità, uno spazio di 0,25 unità, un punto, uno spazio di 0,25 unità prima della lineetta successiva, la definizione sarebbe stata quella riportata di seguito.

*DDOT45,Dash-dot-dash pattern: 45 degrees 
45, 0,0, 0,.5, .5,-.25, 0,-.25 

Di seguito è mostrato l'effetto delle specifiche delta-x sulle famiglie di linee tratteggiate. iniziando con la seguente definizione:

*GOSTAK 
0, 0,0, 0,.5, .5,-.5

Questo modello disegna una famiglia di linee ad una distanza pari a 0.5 unità di disegno, in cui ogni linea è suddivisa equamente in lineette e spazi. Poiché il valore di delta-x è zero, le lineette di ogni membro della famiglia risulteranno allineate. Un'area tratteggiata con questo modello sarà simile a quella riportata di seguito:

Cambiare il modello in

*SKEWED
0, 0,0, .5,.5, .5,-.5

È identico, a eccezione del fatto che delta-x è stato impostato su 0.5. Con questo modello ogni membro successivo della famiglia assume il valore di offset di 0.5 nella direzione della linea, in questo caso parallela all'asse X. Poiché le linee sono infinite, lo scostamento si propaga verso il basso del valore specificato. L'area tratteggiata sarà simile a quella riportata di seguito:

Procedure
Come creare un modello di tratteggio con linee tratteggiate
  1. Aprire il file acad.pat o acadiso.pat in un editor di testo che consenta di salvare le informazioni in formato ASCII.
  2. Creare una riga di intestazione contenente un asterisco e un nome di modello. Il nome del modello di tratteggio è limitato a 31 caratteri.
  3. (Facoltativo) Per includere una descrizione nella riga di intestazione, il nome del modello deve essere seguito da una virgola e da un testo di descrizione.
  4. Creare una linea descrittore contenente:
    • l'angolo con il quale viene disegnata la linea
    • un punto di origine X,Y
    • un delta-x di qualsiasi valore per impostare uno sfalsamento a linee alterne nella famiglia delle linee
    • un qualsiasi valore di delta-y
    • un valore di lunghezza dei trattini
    • un valore di lunghezza dei punti
    • un secondo valore facoltativo di una lunghezza di trattino diversa
    • un secondo valore facoltativo di una lunghezza di punto diversa
Comandi
ADCENTER

Gestisce e inserisce oggetti quali blocchi, riferimenti esterni e modelli di tratteggio.

PIENO

Controlla il riempimento di oggetti quali tratteggi, solidi 2D e polilinee spesse.

TRATTEGGIO

Riempie un'area chiusa o gli oggetti selezionati con un modello di tratteggio, un riempimento solido o un riempimento sfumato.

EDITARETINO

Modifica un tratteggio o un riempimento esistente.

POLIG

Crea triangoli e quadrilateri pieni.

Variabili di sistema
FILLMODE

Specifica il riempimento di tratteggi e riempimenti, solidi 2D e polilinee spesse.

HPANG

Imposta l'angolo per nuovi modelli di tratteggio.

HPBOUND

Controlla il tipo di oggetto creato dai comandi TRATTEGGIO e CONTORNI.

HPDOUBLE

Specifica la duplicazione del modello di tratteggio per i modelli definiti dall'utente.

HPNAME

Imposta il nome del modello di tratteggio di default.

HPSCALE

Imposta il fattore di scala del modello di tratteggio.

HPSPACE

Imposta la spaziatura di linea dei modelli di tratteggio per i modelli definiti dall'utente.